Giro d’Italia Under 23 Enel 2017, oggi la quinta tappa: 1° semitappa Senigallia – Osimo di 87,2 km 2° semitappa Campocavallo – Campocavallo di km 14

Doppia tappa che finisce con una cronometro individuale

Il Giro d’Italia Under 23 Enel propone una tappa spezzata in due: prima 87 km in territorio marchigiano, dal Conero all’entroterra, poi 14 km di cronometro individuale. A Osimo non sarà il momento di riposarci, perché i corridori dovranno affrontare una corsa contro il tempo attorno al bellissimo santuario a tre navate dedicato alla Beata Vergine Maria Addolorata di Campocavallo, in provincia di Ancona.

Le Marche sono una regione dove il ciclismo ha trovato sempre terreno fertile. Tanti i nomi del passato e del presente protagonisti delle due ruote. Campocavallo è conosciuta in tutto il mondo anche per il ciclismo. Qui nel lontano 1967, esattamente 50 anni fa, nacque il prestigioso Gruppo Ciclistico che tanto ha dato alle due ruote sia a livello agonistico che organizzativo. Il passaggio del gruppo da queste parti sarà l’occasione per ricordare Michele Scarponi, il campione di Jesi che il 22 aprile scorso ha trovato la morte in un incidente stradale a Filottrano, poco lontano da Senigallia

Video Presentazione Tappa 5 con Davide Cassani

Percorso 1° Semitappa
È una semitappa breve ma molto impegnativa nel finale. I primi 30 km sono facili, poi la tappa diventa mossa. Al km 32 inizia uno strappo di circa 2,5 km abbastanza ripido poi il percorso diventa avvallonato, si affronta un altro strappo ripido poco prima di transitare sotto il traguardo ma in senso contrario al finale di gara. Si scende per circa 1 km in un tratto abbastanza tortuoso prima di giungere all’inizio del circuito finale molto impegnativo da ripetere due volte. Durante i giri del circuito non si transita mai sotto l’arrivo.



Ultimi km

I primi 2300 mt che caratterizzano gli ultimi 3 km si sono già percorsi nel circuito finale. Ai 600 mt dall’arrivo si svolta a sinistra sotto l’arco e si affronta uno strappo al 18% in ciottolato fino al traguardo, gli ultimi 200 sono in leggera discesa e la sede stradale è di 5 mt.

Info utili
Foglio firma: Piazza Garibaldi ore 7.35 – 9.05
Quartier tappa: SCUOLE DI CAMPOCAVALLO – Via di Jesi. Distanza dall’arrivo 5.500 mt
Incolonnamento e trasferimento al km 0: ore 9.15

Senigallia
Senigallia è conosciuta in tutto il mondo per la sua splendida “spiaggia di velluto”. È una città ricca anche di storia, arte e cultura, con una cucina legata al mare, tra cui spicca il “brodetto alla senigalliese”, ed un’ottima varietà di vini prodotti nelle colline adiacenti come il Verdicchio, il Bianchello del Metauro e la Lacrima di Morro d’Alba. Fra le architetture di valore annovera il Palazzo Ducale, i portici Ercolani, Piazza Roma, la caratteristica Rotonda a mare e la Rocca, oltre a vari edifici religiosi e musei d’interesse come quello d’arte moderna, informazione e fotografia.

Osimo
Arroccata su un poggio a 265 m. s l m,
si estende la città di Osimo, vicinissima al Monte Conero e a soli 70 km dai Sibillini. La sua forma ricorda l’impronta di un gigantesco piede sinistro. Osimo vanta una storia millenaria, segno di come quest’area, così sicura e fertile, sia da sempre stata favorevole allo sviluppo delle civiltà. Il suo aspetto attuale è il risultato di un rinnovamento urbanistico che la investì a partire dal periodo rinascimentale, sotto l’egida e il mecenatismo dello stato pontificio. Tracce indelebili ne sono l’edificio comunale, le chiese, i numerosi palazzi nobiliari.

Percorso 2° semitappa
Cronometro individuale
. I primi 2000 mt sono pianeggianti con un paio di rotatorie da superare. Poi si inizia a salire verso Osimo, una salita di 2700 mt abbastanza impegnativa, la strada è abbastanza larga. Al quinto chilometro di gara si inizia leggermente a scendere e tutto il finale è velocissimo.

Ultimi KM
Sono pressoché pianeggianti
. La strada è ampia con dei rettilinei, in tre chilometri ci sarà una sola curva a destra che precede una rotatoria a 500 mt dall’arrivo.

Info utili
Partenza primo corridore: Via Di Jesi, ore 15.00
Quartier tappa: SCUOLE DI CAMPOCAVALLO – Via di Jesi. Distanza dall’arrivo 100 mt

Campocavallo
Da lontano, il santuario della Beata Vergine Maria Addolorata è subito riconoscibile per il campanile e per i pinnacoli ornamentali che svettano verso l’alto. Campocavallo sorge nella vallata del fiume Musone. La storia di questa piccola borgata si situa alla fine del 1800, ma oggi l’ambiente è totalmente e radicalmente mutato: case coloniche vuote, nuove e massicce costruzioni che arrivano a toccare praticamente Osimo. Solo movendosi verso il fiume Musone si ha una pallida idea della vecchia Campocavallo.

Classifica Generale Maglia Rosa Enel
1. Pavel Sivakov – BMC Development Team
2. Mark Padun – Colpack +2”
3. Jai Hindley – Mitchelton Scott +12′

Le Maglie
Maglia Rosa
, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Pavel Sivakov
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Aleksandr Riabushenko
Maglia Verde
, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Pavel Sivakov
Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls: Turgis Tanguy
Maglia Nera
, ultimo della Classifica generale, sponsorizzata da Pinarello: Marco Ranieri

Ufficio Stampa Giro d’Italia Under 23 Enel