Tappa 4: a Baroncini (Colpack) la crono da Sorbolo Mezzani a Guastalla; è Turner (Trinity) la nuova Maglia Rosa Enel

Terza vittoria di tappa di un italiano al Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel. Ad imporsi nella quarta frazione in Emilia-Romagna, la cronometro individuale Sorbolo Mezzani – Guastalla, è stato Filippo Baroncini (Team Colpack Ballan). Il romagnolo di Massa Lombarda (Ra) ha conquistato la crono di oltre 25 km alla incredibile media di 51,480 km/h. 
Cambia anche il simbolo del primato in classifica generale: svetta sul podio con il suo 1.94 di altezza la nuova maglia Rosa Enel, Ben Turner, corridore inglese di Doncaster, South Yorkshire, che ora guida la classifica con 1″ di vantaggio proprio su Filippo Baroncini e 15″ su Anthon Charmig (Uno-X Dare Development Team). 
Invariate la Maglia Rossa Work Service Group, ancora sulle spalle di Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan), così come la Maglia Bianca Chiesi for Aido (giovani) ancora sulle spalle del talentuoso spagnolo. Confermate anche la Maglia Blu GLS (intergiro) di Andrea Mifsud (Swiss Racing Academy) e la Maglia Verde Capitelli (gpm) di Luca Colnaghi (Uc Trevigiani). Riccardo Bobbo (Work Service Dynatek Vega) è ancora leader della classifica Combinata e veste la maglia Multicolore ENIT.
Nel corso della mattinata a Sorbolo Mezzani, prima del via della cronometro, l’argine ciclabile di Casale di Mezzani è stato teatro dell’inaugurazione del percorso cicloturistico della Food Valley Bike, con presentazione dei prodotti tipici della Food Valley alla presenza di autorità e istituzioni, tra cui Vice Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Teresa Bellanova; Sindaco di Sorbolo Mezzani, Nicola Cesari, e i Sindaci degli altri Comuni attraversati dalla ciclovia. 
Per la corsa a tappe più importante al mondo, organizzata dal gruppo ExtraGiro, coordinato da Marco Selleri e Marco Pavarini, che ha rilanciato a partire dal 2017 il Giro Giovani, ripartito anche grazie a un’intuizione di Davide Cassani e della Federciclismo, prosegue un’edizione avvincente e molto incerta, che promette grande spettacolo per le prossime giornate.

LA QUARTA TAPPA, SORBOLO MEZZANI – GUASTALLA (domenica 6 giugno)
Frazione a cronometro completamente pianeggiante di 25,4 km. La prova prende il via da Sorbolo Mezzani, già sede di partenza di una tappa del Giro d’Italia Giovani Under 23 nel 2019. Dopo il primo chilometro la sede stradale diventa stretta e tortuosa, in prossimità della Riserva Naturale orientata Parma Morta; i corridori raggiungono Mezzano Inferiore, Coenzo, transitando a Brescello dopo 11 chilometri per il rilevamento cronometrico intermedio. Il finale prevede anche un passaggio nel centro di Gualtieri, con porfido misto ad arenaria, prima dell’arrivo a Guastalla. Era dalla Crono “Real Time” di Ca’ del Poggio, che nel 2018 consacrò Vlasov in maglia Rosa su Almeida e Stannard, che non si disputava una prova contro il tempo al Giro Giovani.
ORDINE D’ARRIVO
1) Filippo Baroncini (Team Colpack Ballan) 25,4 km in 29’36” alla media di 51,480 km/h
2) Ben Healy (Trinity Racing) a 1″;
3) Ben Turner (Trinity Racing) a 4″
4) Anthon Charmig (Uno-X Dare Development Team) a 14″
5) Lennert Van Eetvelt (Lotto Soudal U23) a 20″
6) Henok Mulueberhan (Team Qhubeka) a 31″
7) Daan Hoole (SEG Racing Academy) a 31″
8) Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan) a 32″
9) Alexandre Balmer (Groupama-FDJ) a 35″
10) Marco Frigo (SEG Racing Academy) a 38″

CLASSIFICA GENERALE
1) Ben Turner (Trinity Racing) 
2) Filippo Baroncini (Colpack Ballan) a 1″
3) Anthon Charmig (Uno-X Dare Development Team) a 15″
4) Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan) a 16″
5) Lennert Van Eetvelt (Lotto Soudal U23) a 21″
6) Henok Mulueberhan (Team Qhubeka) a 23″
7) Alexandre Balmer (Groupama-FDJ) a 36″
8) Marco Frigo (SEG Racing Academy) a 39″
9) Alex Tolio (Zalf Euromobil Désirée Team) a 39″
10) Tobias Halland Johannessen (Uno-X Dare Development Team) a 43″
LE MAGLIE DI LEADER DELLE CLASSIFICHE:Maglia Rosa Enel: Leader della classifica generale: Ben Turner (Trinity Racing) 
Maglia Rossa Work Service Group: Leader della classifica a punti: Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)
Maglia Verde Capitelli: Leader della classifica dei Gran premi della Montagna: Luca Colnaghi (Uc Trevigiani Campana Imballaggi Geo Tex)
Maglia Blu GLS: Leader della classifica Intergiro: Andréa Mifsud (Swiss Racing Academy)
Maglia Bianca Chiesi for AIDOLeader della classifica dei giovani: Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan); la indossa Lennert Van Eetvelt (Lotto-Soudal U23) 
Maglia Combinata ENIT: Leader della graduatoria che tiene conto delle classifiche generale, a punti e Gpm: Riccardo Bobbo (Work Service Dynatek Vega)

Lunedì 7 giugno 2021, quinta tappa: Fanano – Sestola
Tappa molto impegnativa e che darà qualche scossone alla classifica generale. I primi 50 chilometri sono semplici, per buona parte in leggera discesa, fino a quando a Osteria Vecchia si comincia a salire verso il gpm di 2° categoria di Sant’Antonio di Pavullo. Da lì in avanti è un continuo susseguirsi di salita e discesa, senza spazio per il recupero; dopo l’intergiro di Mocogno si sale verso Lama Mocogno, poi discesa fino a Ponte del Prugneto: qui mancano 25 chilometri molto impegnativi fino al traguardo. Due i gpm di 1° categoria nel finale: Poggioraso (-13 km al traguardo) e Colle Passerino, a 2 km dalla fine. Sestola, sede di arrivo recentemente del GIro d’Italia 2021, ha già ospitato anche un arrivo di tappa del Giro d’Italia Giovani, nel 2018: a vincere in solitaria fu l’austriaco Markus Wildauer.

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Articoli correlati