Sfida per gli atleti, palcoscenico per aziende e territori: è il sesto Giro d’Italia Giovani firmato ExtraGiro

Si svolgerà dall’11 al 18 giugno 2022, con 7 tappe che toccheranno 6 Regioni. ÈIl 45° Giro d’Italia Giovani Under 23, che sceglie il teatro Ebe Stignani di Imola per presentare il percorso della più prestigiosa e ambita corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23. Un teatro all’italiana dell’Ottocento per incarnare l’essenza del Giro d’Italia Giovani: un palcoscenico di spessore per aziende e territori che credono nel progetto; una sfida internazionale tra i migliori giovani talenti del ciclismo mondiale; una cornice esclusiva nella città in cui ExtraGiro negli ultimi anni ha sviluppato grandi progetti come i Campionati del Mondo 2020, i Campionati Italiani 2021 e la ripartenza del ciclismo italiano post-lockdown a luglio 2020.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 nel 2022 toccherà nell’ordine Marche, Emilia-Romagna, Veneto, Trentino, Lombardia e Piemonte e vedrà al via 176 atleti in rappresentanza di 35 team, provenienti da 14 Paesi. Le formazioni straniere saranno 17, le italiane 18 (compresa una “mista” interregionale), selezionate dagli organizzatori tra le oltre 70 richieste ricevute, garantendo così una partecipazione di altissimo livello che consentirà a un grande talento di seguire le orme degli ultimi cinque vincitori, da quando la gara è stata rilanciata dal gruppo di ExtraGiro nel 2017: Pavel Sivakov, Aleksandr Vlasov, Andrés Camilo Ardila, Thomas Pidcock e Juan Ayuso.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è un appuntamento strategico per la crescita del movimento ciclistico italiano. Gli atleti cercheranno di indossare almeno una delle maglie di leader delle classifiche (Rosa Suzuki, Blu GLS, Bianca Chiesi for AIDO, Nero-Rosa ExtraGiro) o il prestigioso numero rosso BPER Banca che ogni giorno caratterizzerà il corridore più combattivo in gara.

Il Giro Giovani nel corso degli anni ha visto aumentare sempre più anche la visibilità e il gradimento a livello internazionale, ponendosi come straordinaria occasione di promozione in tutto il mondo per la storia, le eccellenze e la cultura del nostro Paese, attraverso la lente di ingrandimento del ciclismo.

La potenza narrativa di questo sport nobile e al tempo stesso popolare, in grado di raggiungere il cuore delle persone direttamente a casa, sulle strade e nelle piazze, consente di sostenere la promozione dei territori, il coinvolgimento e la partecipazione del pubblico, oltre a consentire una comunicazione sempre più capillare in sinergia con partner, sponsor e territori.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è una macchina organizzativa che genera anche un notevole indotto per i territori, muovendo una carovana di circa 650 persone, circa 6.000 posti letto, l’allestimento di villaggi sponsor (100.000 presenze nel 2021) nelle partenze e arrivi di ogni tappa e una community online sempre crescente, che nel 2021 ha raggiunto oltre 10 milioni di impression, con immagini televisive distribuite in più di 40 Paesi.

Risultati possibili anche grazie al supporto delle Amministrazioni regionali e locali coinvolte, dei partner Suzuki, GLS, Chiesi for AIDO, Enel, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, BPER Banca, Festina, Alé Cycling, Wilier, Ursus, Arexons, Acqua Eva, Peruzzo, ExtraGiro, Museo Digitale Diffuso del Ciclismo e tutti gli altri importanti partner italiani e internazionali.

Al gruppo di lavoro denominato oggi ExtraGiro, nato dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, e Communication Clinic di Marco Pavarini, è stataaffidata dalla Federciclismol’organizzazione del Giro Giovani fin dal suo rilancio nel 2017, avviato da un’intuizione di Davide Cassani.

Il 45° Giro d’Italia Giovani Under 23 gode del patrocinio di UCI (Unione Ciclistica Internazionale), CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), FCI (Federazione Ciclistica Italiana) e ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

Sul sito www.giroditaliau23.it nelle prossime settimane saranno disponibili tutti gli aggiornamenti e le novità sul Giro d’Italia Giovani Under 23.

Le maglie di leader delle classifiche:

Maglia Rosa Suzuki: Leader della classifica generale

Maglia Blu GLS: Leader della classifica dei Gran premi della Montagna

Maglia Bianca Chiesi for AIDO: Leader della classifica dei giovani

Maglia Nero-Rosa ExtraGiro: Miglior italiano nella classifica a tempi

Le tappe del 45° Giro d’Italia Giovani Under 23:

Sabato 11 giugno 2022: 1° tappa: Gradara | Riccione – Argenta (FE)

Domenica 12 giugno 2022: 2° tappa: Rossano Veneto (VI) – Pinzolo (TN)

Lunedì 13 giugno 2022: 3° tappa: Pinzolo (TN) – Santa Caterina Valfurva (SO)

Martedì 14 giugno 2022: 4° tappa: Chiuro (SO) – Chiavenna (SO)

Mercoledì 15 giugno 2022: riposo

Giovedì 16 giugno 2022: 5° tappa: Busca (CN) – Peveragno (CN)

Venerdì 17 giugno 2022: 6° tappa: Boves (CN) – Colle Fauniera (CN)

Sabato 18 giugno 2022: 7° tappa: Cuneo (CN) – Pinerolo (TO)

L’organizzazione di ExtraGiro

A organizzare il Giro Giovani è ExtraGiro, gruppo nato dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, e Communication Clinic di Marco Pavarini per l’organizzazione di gare (oltre al Giro Giovani, anche i Campionati del Mondo 2020, i Campionati Italiani 2021, Strade Bianche di Romagna, il Giro di Romagna per Dante Alighieri, etc).

L’organizzazione dei Campionati del Mondo di Imola – Emilia-Romagna 2020 in soli 21 giorni è stato definito “un nuovo record olimpico” dal presidente del Comitato Olimpico internazionale (CIO) Thomas Bach.

Oggi ExtraGiro è un’officina 2.0 di persone, prodotti e progetti che ruotano intorno alla bicicletta, legati alla valorizzazione dello sport e alla mobilità sostenibile, al centro della trasformazione green della nostra società. Tra i principali obiettivi, favorire la ciclabilità nei territori e comunicarla nel modo più efficace.

La storia del Giro d’Italia Giovani Under 23

Nel corso delle sue 44 edizioni, a partire dal 1970, il Giro d’Italia Under 23 ha lanciato alcuni dei più grandi professionisti degli ultimi decenni: da Moser a Battaglin, da Baronchelli a Corti, da Konyshev a Belli, da Casagrande a Simoni, senza dimenticare Marco Pantani che in tre anni arrivò 3°, poi 2° e infine 1°. Si svolge ininterrottamente dal 2017 il «Giro d’Italia Giovani Under 23», rilanciato dagli attuali organizzatori dopo 5 anni di stop, con grande riscontri da parte di atleti, addetti ai lavori, territori e pubblico. L’edizione 2021 è stata vinta dal talento spagnolo Juan Ayuso Pesquera, oggi già affermato professionista nel World Tour con UAE Team Emirates.

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Articoli correlati