Tappa 2: Rossano Veneto – Pinzolo, assolo del britannico Leo Hayter (Hagens Berman Axeon)

Dopo la volata della prima tappa, è l’assolo del britannico Leo Hayter (Hagens Berman Axeon) a cambiare la classifica generale del 45° Giro d’Italia Giovani Under 23. Nella seconda tappa, Rossano Veneto – Pinzolo, dal Veneto al Trentino, l’arrivo vincente di Hayter ha il sapore del deja-vu: anche il fratello maggiore Ethan Hayter, nel 2019, era stato vincitore di tappe e aveva vestito la Maglia Rosa.

Secondo e terzo posto, a 39″ di ritardo da Hayter, per gli italiani Francesco Busatto (General Store – Essegibi – F.lli Curia) e Mattia Petrucci (Team Colpack Ballan), che hanno regolato il gruppo in volata.

È un ordine d’arrivo di qualità quello dominato dal 20enne londinese, nato il 10 agosto 2001, che era già stato vincitore della Liegi-Bastogne-Liegi U23 e del campionato nazionale U23 a crono nel 2021.

Nel 2022, pochi giorni prima del Giro Giovani, Leo Hayter aveva chiuso al 2° posto il Trofeo Città di Meldola organizzato da AWC Event in collaborazione con ExtraGiro, il gruppo coordinato da Marco Selleri e Marco Pavarini che organizza il Giro d’Italia Giovani Under 23.

Leo Hayter ha strappato al veneto Alberto Bruttomesso la Maglia Rosa Suzuki di leader della classifica generale, conquistando anche la maglia Rossa ITAS Assicurazioni della Classifica a punti.

Petr Kelemen (Tudor Pro Cycling Team) con la fuga di giornata ha vestito la maglia Blu GLS dei Gran premi della Montagna, meritandosi anche il Premio BPER Banca, Numero Rosso per la combattività.

La nuova maglia Bianca Chiesi for Aido della classifica deiGiovani è Unai Zubeldia (Laboral Kutxa – Fundacion Euskadi), mentre Alberto Bruttomesso (Zalf Euromobil Désirée Fior) mantiene la maglia della classifica Combinata ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

LA CRONACA DELLA SECONDA TAPPA, ROSSANO VENETO – PINZOLO:

Tanti tentativi di fuga fin dalle prime fasi di gara. Nessuno riesce a guadagnare un margine importante fino al km 35, quando il ceco Petr Kelemen (Tudor) e l’ucraino Kyrylo Tsarenko (Gallina Ecotek Lucchini) si sganciano in coppia, con un vantaggio che sale fino a toccare 6’50” nei pressi di Levico Terme (km 76).

Con i punti conquistati nei GPM di Vigolo Vattaro e Stenico, Kelemen diventa il nuovo leader della classifica dei gran premi della montagna, nuova maglia Blu GLS.

Proprio salendo verso Stenico (km 135), a circa 30 km dalla conclusione, attacca dal gruppo Leo Hayter, che poi si riporta sui battistrada in solitaria con il gruppo, guidato da Groupama-FDJ, a inseguire a 1’10”.

La strada sale sempre leggermente fino al traguardo di Pinzolo. A 8 km dal traguardo, Hayter prosegue in solitaria. Per Tsarenko e Kelemen è la fine della lunga fuga di giornata, mentre Hayter non perde terreno rispetto al gruppo al suo inseguimento, fino a presentarsi a braccia alzate sul traguardo.

Nella volata del gruppo alle sue spalle, Francesco Busatto (General Store – Essegibi – F.lli Curia) precede Mattia Petrucci (Team Colpack Ballan).

ORDINE D’ARRIVO

1. Leo Hayter (Hagens Berman Axeon) 164,9 km in 3h58’09” alla media di 41,545 km/h

2. Francesco Busatto (General Store – Essegibi – F.lli Curia) a 39″

3. Mattia Petrucci (Team Colpack Ballan) s.t.

4. Martin Marcellusi (Bardiani CSF Faizané)

5. Nicolò Parisini (Team Qhubeka)

6. Davide De Pretto (Zalf Euromobil Désirée Fior)

7. Alec Segaert (Lotto Soudal Development Team)

8. Jacob Geßner (Team Lotto – Kern Haus)

9. Lorenz Van Wynkele (Elevate P/B Home Solution-Soenens)

10. Lennert Van Eetvelt (Lotto Soudal Development Team)

CLASSIFICA GENERALE

1. Leo Hayter (Hagens Berman Axeon)

2. Francesco Busatto (General Store – Essegibi – F.lli Curia) a 43″

3. Mattia Petrucci (Team Colpack Ballan) a 45″

4. Sean Flynn (Tudor Pro Cycling Team) a 49″

5. Martin Marcellusi (Bardiani CSF Faizané) a 49″

5. Davide De Pretto (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 49″

6. Samuel Watson (Groupama-FDJ) a 49″

7. Sakarias Koller Loland (Uno-X Dare Development Team) a 49″

8. Christian Bagatin (Carnovali Rime) a 49″

9. Pierre-Pascal Keup (Team Lotto – Kern Haus) a 49″

10. Luca Cretti (Hopplà – Petroli Firenze – Don Camillo) a 49″

LE MAGLIE:

Maglia Rosa Suzuki – Classifica generale: Leo Hayter (Hagens Berman Axeon)

Maglia Rossa ITAS Assicurazioni – Classifica a punti: Leo Hayter (Hagens Berman Axeon) – la veste Casper Van Uden (Development Team DSM)

Maglia Blu GLS – Gran Premi della Montagna: Petr Kelemen (Tudor Pro Cycling Team)

Maglia Bianca Chiesi for Aido – Giovani: Unai Zubeldia (Laboral Kutxa – Fundacion Euskadi)

Maglia Combinata ENIT – Classifica Combinata: Alberto Bruttomesso (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Maglia Nero-Rosa ExtraGiro – Miglior italiano nella classifica a tempi: Francesco Busatto (General Store – Essegibi – F.lli Curia)

Premio BPER Banca – Numero Rosso – Combattività: Petr Kelemen (Tudor Pro Cycling Team)

Lunedì 13 giugno 2022: 3° tappa: Pinzolo (TN) – Santa Caterina Valfurva (SO)

La terza tappa del Giro Under 23, da Pinzolo (Tn) a Santa Caterina Valfurva (So), di 182,8 km, può risultare decisiva per la generale. E’ un percorso molto impegnativo quello che parte da Pinzolo alla volta di Santa Caterina Valfurva. Oltre al GPM di Guspessa, il gruppo affronterà le salite di Tonale e Aprica, oltre all’erta finale di Santa Caterina Valfurva. Da Pinzolo la carovana deve percorrere i primi chilometri in salita verso Madonna di Campiglio ed il successivo Campo Carlo Magno, punto di partenza effettivo della frazione e km 0. La corsa percorre in una facile e pedalabile discesa verso Folgarida e Dimaro Val di Sole. La strada sale nuovamente per affrontare la mitica ascesa del Tonale. La tappa punta dritta verso l’Aprica e affronta il durissimo versante di Piazza per raggiungere il Mortirolo. Versante inedito quello della discesa del Mortirolo verso l’abitato di Grosio e la città di Bormio, nel cui centro inizia la salita finale verso Santa Caterina Valfurva.

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Articoli correlati