Con AIDO per i Giovani

“Noi parliamo di scelta ‘in vita’ – ha sottolineato Flavia Petrin, presidente Nazionale AIDO – perché consente di rispettare la volontà della persona evitando scelte difficili ai parenti nel difficile momento del distacco da un proprio caro o cara, con cui spesso non è mai stato affrontato il tema della donazione. Questa scelta può essere registrata dai Comuni, dalle aziende sanitarie locali e da Aido, tramite cui è possibile partecipare attivamente a un vero e proprio movimento d’opinione.

Oggi quasi 9.000 persone sono in lista di attesa per un trapianto, per questo è fondamentale informare la cittadinanza e in particolare il mondo dei giovani, con cui interagiamo già nelle scuole e che mostra grande sensibilità al tema. Il Giro d’Italia Under 23 è un evento itinerante rivolto ai giovani sportivi ed è per noi la miglior occasione per rivolgerci al mondo dei giovani e degli sportivi e trasmettere sempre più il nostro messaggio di sensibilizzazione”.

Una grande novità del 2020 è la maglia Bianca riservata al leader della classifica dei Giovani firmata AIDO.

Il Giro d’Italia Under 23 si propone come un grande progetto sportivo e ma anche promozione che anche -e soprattutto- in questa fase di ripartenza vuole sostenere le persone e le associazioni che ogni giorno faticano per crescere e costruire il proprio futuro. Partendo dai giovani anche con AIDO.

L’Associazione italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, fin dal 1973, opera per diffondere la “cultura della donazione” al prossimo e sensibilizzare cittadini maggiorenni affinchè possano fare una scelta consapevole in vita sulla donazione di organi, tessuti e cellule dopo la morte a scopo di trapianto terapeutico, coniugando così le idee di “società” e “solidarietà” a quella di “responsabilità”.

L’attività di AIDO è totalmente finalizzata al benessere delle migliaia di pazienti di ogni età che attendono in lista d’attesa il dono che permetterà loro di continuare a vivere; si calcola che, negli anni, ben 70 mila persone abbiano beneficiato del trapianto (solo nel 2019, i donatori utilizzati sono stati 1.379). Negli ultimi tre anni (2017-2019), oltre il 50% delle manifestazioni raccolte da AIDO riguarda giovani dai 18 ai 35 anni.

Attività

In tutti i villaggi di tappa, alla partenza, ci sarà uno spazio AIDO di informazione animato dai volontari del territorio che potranno informare e supportare le iniziative Aido a livello nazionale e locale.

In tutti i villaggi di arrivo si svolgerà una attività speciale con un gruppo di “ciclotrapiantati" che testimonieranno con la loro esperienza il viaggio con AIDO.